Paroisses
 

Benedizione dei Figli




A Gesù, come leggiamo nel Vangelo, venivano presentati i fanciulli, perché li benedicesse e imponesse loro le mani. Ora è vivo desiderio dei genitori cristiani che anche i loro figli vengano benedetti. Anzi, nelle tradizioni popolari è tenuta in grande considerazione la benedizione dei figli impartita dagli stessi genitori: cosa che si può fare in particolari circostanze della vita dei figli, o anche quando la famiglia si riunisce per la preghiera o per la meditazione della Sacra Scrittura, o prima di coricarsi (cf. formula breve).


Cari genitori,
chiedendo il battesimo per i vostri figli, voi vi impegnate a educarli nella fede,
perché, nell’osservanza dei comanda-menti, imparino ad amare Dio e il prossimo,
come Cristo ci ha insegnato. – Siete consapevoli di questa responsabilità? (Dal rito del battesimo)

Preghiere di Benedizione

I genitori tracciano sulla fronte dei loro figli il segno di croce e uno di loro
pronunzia – o dicono insieme – la preghiera di benedizione:

1. Formula ordinaria

Padre santo, sorgente inesauribile di vita, da te proviene tutto ciò che è buono;
noi ti benediciamo e ti rendiamo grazie, perché hai voluto allietare
con il dono dei figli la nostra comunione di amore;
fa’ che questi nuovi germogli della nostra famiglia trovino nell’ambito domestico
il clima adatto per aprirsi liberamente ai progetti che tieni in serbo per loro e
che realizzeranno con il tuo aiuto. Per Cristo nostro Signore. Amen.

2. Formula breve

Secondo l’opportunità, si può usare questa formula breve di benedizione:

Il Signore ti [vi] custodisca, ti [vi] faccia crescere nel suo amore perché
tu viva [viviate] in maniera degna della tua [vostra] vocazione. Amen.

Oppure, prima di coricarsi:

Il Signore ti conceda una notte serena e un riposo tranquillo. Amen.


 
Service Kommunikatioun a Press - Äerzbistum Lëtzebuerg - Dateschutz - Impressum - © Verschidde Rechter reservéiert